Il Museo

L’Amsterdam Museum è il museo della città, il luogo dove si narra la storia di Amsterdam, il suo passato, il presente e il futuro.

La mostra permanente Amsterdam DNA, della durata di un’ora, illustra in modo divertente la storia di Amsterdam. Inoltre il Museo organizza regolarmente mostre temporanee, visite guidate ed eventi e gestisce la collezione della città di Amsterdam, che è in gran parte visualizzabile online.

L’Amsterdam Museum nacque ufficialmente già nel 1926 come dependance dello Stedelijk Museum ed era situato nell’edificio De Waag. Nel 1975 il Museo, allora noto come Amsterdams Historisch Museum (Museo storico di Amsterdam), si è trasferito nell’edificio attuale che in passato ospitava l’Orfanatrofio cittadino. Nel 2011 ha cambiato nome diventando Amsterdam Museum. Il cambiamento del nome riflette la missione museale, che non riguarda soltanto il passato ma anche il presente e il futuro.

Il Museo è situato in un edificio molto particolare, tra le strade Kalverstraat e Nieuwezijds Voorburgwal. Nel Medioevo questa era la sede del Convento di Santa Lucia, un convento femminile con un proprio birrificio e capi di bestiame. La fattoria delle monache si trovava all’incirca nel luogo dove ora è ubicato il caffè del Museo. Nel 1578 l’edificio è diventato l’Orfanotrofio cittadino. Di questa epoca sono la Stanza dei Reggenti e gli armadietti dei piccoli orfani nel cortile interno. Vuoi saperne di più sulla vita nell’orfanatrofio? Visita gratuitamente la mostra “Dove giocavano gli orfani”, allestita nel cortile per i ragazzi, oppure il Piccolo Orfanotrofio, l’esposizione dedicata ai visitatori più giovani.

L’Amsterdam Museum è sponsorizzato da BankGiro Loterij, la lotteria per le istituzioni culturali olandesi.